L’Anteprima olio extravergine di oliva DOP Umbria: un lavoro sinergico di promozione del territorio

da | Mar 13, 2024

Si consolida il successo dell’olio extravergine di oliva umbro, grazie alle diverse iniziative promosse dalla Strada dell’olio DOP Umbria che valorizzano le produzioni locali e le esperienze. Prima fra tutte l’Anteprima olio extravergine di oliva DOP Umbria.

 In questi giorni a Perugia, presso il Centro Servizi Alessi si è svolta la cerimonia di premiazione del XXV concorso regionale oleario Oro Verde dell’Umbria che elegge gli oli finalisti che rappresenteranno l’Umbria al Premio Nazionale Ercole Olivario.

I primi tre premi sono stati assegnati rispettivamente a “Olio DOP Umbria Colli del Trasimeno” di Frantoio Batta Giovanni, “Olio DOP Umbria Colli del Trasimeno” dell’azienda Le Pietraie di Dante Sambuchi e “Olio DOP Umbria Colli Orvietani” del Frantoio Ranchino Eugenio.

Sono stati inoltre riconosciuti premi speciali e attestazioni di merito alle aziende di eccellenza del territorio tra cui Agricola Locci, Azienda Agraria Viola, Azienda Agricola Giulio Mannelli, Azienda Centumbrie, Frantoio Gaudenzi, Frantoio Marfuga e Olio Decimi.

Si perfeziona così un percorso virtuoso di valorizzazione degli oli regionali aperto ufficialmente dall’Anteprima dell’olio extravergine DOP Umbria, evento della Strada dell’olio DOP Umbria, nato con l’intenzione di presentare la nuova annata olearia, organizzato insieme alla Camera di Commercio dell’Umbria e a tutti gli attori dell’Umbria dell’Olio.

Sono infatti ben 11 su 14 le aziende associate della Strada che concorreranno all’Ercole Olivario.

Le attività ufficiali dell’Anteprima si sono svolte il 19 e 20 febbraio a Bettona, suggestivo borgo medievale di origine etrusca nel cuore dei Colli Martani, situato su un colle ricoperto di olivi: un punto di partenza privilegiato per esplorare una parte dell’Umbria ad alta vocazione olivicola dove insistono realtà produttive di grande rilievo.

La Grande Degustazione dell’olio extravergine di oliva DOP Umbria

Nella splendida sala della Pinacoteca della città situata nell’antico palazzo trecentesco del Podestà – impreziosita dalla tavola della Madonna della Misericordia del Perugino – si è svolta la Grande Degustazione, condotta da Angela Canale e Giulio Scatolini, alla quale hanno partecipato numerosi giornalisti ed esperti del settore provenienti da tutta Italia. Un connubio perfetto, quasi spirituale, quello tra i capolavori dell’arte e dell’olio extravergine, a dimostrazione che la viva bellezza e la storia di un territorio permangono nel tempo grazie alla cura e all’ingegno dell’uomo.

L’assaggio dei cinque oli EVO in rappresentanza delle sottozone della DOP Umbria – Colli Amerini, Colli Orvietani, Colli Martani, Colli del Trasimeno, Colli Assisi Spoleto – ha pienamente confermato le buone aspettative per la campagna di raccolta 2023, nonostante la situazione climatica che ha ridotto i quantitativi prodotti e impegnato i produttori in un lavoro ancora più meticoloso nel garantire la qualità dei risultati.

Al di là di una espressione del fruttato caratterizzata da profumi erbacei più marcati, tipica della sottozona Colli Assisi – Spoleto (dove domina la varietà Moraiolo), la tendenza generale riscontrata è quella dell’equilibrio tra il fruttato, l’amaro e il piccante di leggera/media intensità.

I dati ufficiali, presentati da Federico Mariotti – Key Manager Certificazione 3A-PTA Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria, società autorizzata a certificare l’olio extravergine di oliva DOP Umbria – durante la Conferenza di Presentazione dell’Annata Olearia 2023 dell’Olio Evo Dop, tracciano un sostanziale consolidamento rispetto alle annate precedenti, con una superficie olivata in controllo pari a 6.969 ettari, un numero complessivo di 1.183 olivicoltori e una filiera comprendente anche 113 frantoiani, 112 confezionatori e 4 intermediari. Secondo i dati produttivi estrapolati dal SIAN sono circa 686.000 litri di olio “atto” a divenire DOP Umbria, con un dato quantitativo di olio potenzialmente certificabile che consente di soddisfare ampiamente le richieste del mercato.

La Cena Oleocentrica

Al termine della presentazione ufficiale della nuova annata olearia della Dop Umbria 2023, nelle sale del convento di San Crispolto è andata in scena la Cena Oleocentrica con quattro chef umbri del circuito EvooAmbassador che hanno esaltato le straordinarie qualità dell’extravergine umbro, elevandolo da semplice condimento a ingrediente protagonista dei profumi, del gusto e delle consistenze. Un lavoro ancora più apprezzabile quando, come in questo caso, le ricette attingono alle tradizioni produttive dei territori. Divertente, da assaporare in pochi bocconi, la proposta del Bao con agnello al Tartufo (di Giuliano Tartufi) preparato in oleocottura da Lorenzo Cantoni Chef: la materia prima viene rispettata nella scelta del tipo di cottura che consente di preservare il gusto e la morbidezza della carne. Un omaggio al bacino lacustre tra i più estesi in Italia il Risotto alla tinca del Trasimeno con yogurt di capra presentato da Paolo Trippini del Ristorante Trippini di Civitella del Lago a Baschi (Tr). A seguire il Piccione | Paté e Mais a cura di Ada Stifani del Ristorante Ada Gourmet di Perugia. Infine Il Tartufo – Mousse al cioccolato 70% Tartufo Melanosporum (di Giuliano Tartufi) e gelato all’olio di Fabio Cappiello del Ristorante Vespasia di Norcia, che mostra la straordinaria versatilità dell’olio extravergine di oliva nella creazione di un intero menù, dall’antipasto al dessert.

Gli ottimi vini regionali – selezionati dalle Strade del Vino e dell’Olio dell’Umbria – hanno accompagnato le diverse degustazioni lasciando i riflettori accesi sull’olio extravergine di oliva.

 

L’Anteprima è organizzata in collaborazione con la Camera di Commercio dell’Umbria, Promocamera Umbria, Associazione Mirabilia e il Comune di Bettona; con la partnership della Famiglia Cotarella, della Scuola di Alta Formazione “Intrecci”, dei Frantoi Decimi, Ercolanetti e Mannelli di Bettona, di Cancelloni Food Service, della Cooperativa Pescatori del Trasimeno, dell’Azienda “La Terra è Bassa” e Giuliano Tartufi ed il supporto di Sviluppumbria, Parco Tecnologico agroalimentare dell’Umbria, Associazione Strade dei Vini e dell’Olio dell’Umbria, Strada dei Vini del Cantico, SI EVENTI, Primolivo e le Associazioni di categoria e la Regione Umbria.
L’Anteprima dell’Olio e.v.o. Dop Umbria è un evento della Strada dell’Olio e.v.o. Dop Umbria che si avvale dell’agenzia ADD Comunicazione ed eventi per organizzazione e comunicazione

 

 

Ricevi gli aggiornamenti!

Interviste, novità del settore, ricette all’extravergine, racconti di persone e territori dell’olio: leggile in anteprima, iscrivendoti alla nostra newsletter!